Seguici    
Accedi
 

.salute - Puntata 8. Life Skills Arosio

 

La puntata di .salute parte da un dato allarmante: l’età media dei ragazzi che iniziano a bere o a fare uso di droghe negli anni si è abbassata sempre di più. Questo atteggiamento, più che a forme di ribellione o trasgressione, va ricondotto ad uno stato diffuso di malessere generale che troppo speso sfocia in forme più o meno gravi di depressione e disturbi della socialità. Per far fronte ad un simile scenario, l’OMS ha coniato l’espressione “Life Skills”, “abilità di vita”: tutte quelle capacità fondamentali per entrare in contatto con gli altri e per affrontare i problemi, le pressioni e gli stress della vita quotidiana, già a partire dall’adolescenza. I docenti della scuola media Don Carlo Baj di Arosio, in provincia di Como, allenano gli studenti nelle Life Skills, per gestire insieme le problematiche di relazione, senza il bisogno di ricorrere a professionalità esterne.

 

 

Una delle tentazioni cui spesso si cede proprio sui banchi di scuola è quella del tabacco.

Volendo dare un po' di dati, il 21,9% dei fumatori ha tra i 15 e i 24 anni d'età. Un’indagine ha rilevato che proprio in questa fascia d'età il 34,5 % dei baby-fumatori inizia ad aspirare la sua prima sigaretta a neanche 15 anni, mentre il 50,8 % inizia tra i 15 e i 17 anni. In totale, è ben di 85,3 la percentuale dei fumatori che comincia prima del diciottesimo anno d'età, quindi in pieno periodo scolastico. E’ indubbio che questo esercito di giovani fumatori prenda il vizio sotto l'influenza degli amici: si fuma semplicemente perché "lo fanno tutti". In realtà, è soltanto una dipendenza come un’altra che comincia prima e che, come ogni fumatore sa bene, comporta grossi sacrifici in età adulta per essere sconfitta.

Life Skills non comprende solo il contrasto alle dipendenze, ma anche il sostegno nella gestione dei disturbi dell’ansia che cominciano già tra i banchi di scuola trascinanandosi lungo l’età adulta. Un disturbo molto diffuso tra i ragazzi dai 9 ai 17 anni è l’ansia da separazione, ovvero un’ansia eccessiva e patologica in caso di allontanamento dai genitori o da tutte le cosiddette “figure d’attaccamento”.