Seguici    
Accedi
 

Il Museo del Risparmio di Torino: Giovanna Paladino

Il Museo del Risparmio di Torino, come ci illustra la sua direttrice Giovanna Paladino, è tra i partner che organizzeranno una serie di eventi per il Mese dell'educazione finanziaria dal 1 al 31 ottobre, all'interno della quale si svolegrà anche la seconda edizione della Settimana mondiale dell’investitore dal 1 al 7 ottobre che si terrà in contemporanea in più di 30 paesi, tra i quali l’Italia.

Il programma degli eventi:

Lunedì 1 ottobre
LABORATORIO DIDATTICO ‘FINANCIAL PLANNER’
Attraverso un role-play, e avvalendosi di alcuni video animati del Museo, il laboratorio avrà l’obiettivo di far conoscere i principali strumenti finanziari e i concetti chiave dell’asset allocation, per aiutare i ragazzi a comprendere le basi di una corretta pianificazione finanziaria. Si rifletterà su temi quali analisi degli obiettivi di spesa personali, propensione al rischio e orizzonte temporale.
Destinatari: scuole secondarie di II grado
Orario: saranno proposte due sessioni del laboratorio (max. 40 ragazzi ciascuna) negli orari 9.30 – 11.00 e 11.30 – 13.00
Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria via mail a prenotazioniMDR@operalaboratori.com.

 

Martedì 2 ottobre
CICLO ‘IL TEMPO È DENARO’
tempo e denaro

Ispirandosi all’aforisma del filosofo Francis Bacon “Il tempo è denaro”, il Museo del Risparmio in collaborazione con il Coordinamento Banche del Tempo di Torino e la Città Metropolitana di Torino, promuove un ciclo di appuntamenti per esplorare l’affascinante parallelismo tra tempo e denaro.
È possibile stabilire quanto vale il nostro tempo in termini monetari? Sappiamo pianificarlo correttamente evitando gli sprechi? Possono esistere scambi basati esclusivamente sul tempo? Il primo incontro ripercorrerà le analogie nella gestione delle risorse scarse tempo e denaro.

Intervengono: Giovanna Paladino, direttore e curatore del Museo del Risparmio; Antonella De Marchi, Ufficio Relazioni Industriali di Intesa Sanpaolo; Grazia Pratella, presidente dell’Associazione Nazionale Banche del Tempo; Maria Carmen Belloni, sociologa e professoressa dell’Università degli Studi di Torino. Modera: Patrizia Puliafito, giornalista di Economia del Corriere della Sera e direttrice di www.salvadenaro.com, sito giornalistico di educazione finanziaria, risparmio, investimenti, finanziamenti.

Destinatari: adulti
Orario: 15.00 – 17.00
Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria via mail a prenotazioniMDR@operalaboratori.com.

Scarica qui la locandina dell’evento.

 

Mercoledì 3 ottobre
DAL MATTONE ALLA FINANZA ETICA. L’evoluzione delle nostre scelte d’investimento.
Dal tradizionale acquisto della casa fino alla più recente ricerca di forme di investimento che permettano la crescita e il benessere collettivo in un’ottica di medio-lungo periodo, quali i fondi eticamente orientati.
Come si stanno evolvendo le scelte di investimento? Come varia l’accumulazione della ricchezza a seconda dei Paesi, dei differenti tipi di famiglia e del genere? Quali sono le più recenti tendenze della finanza sostenibile?

Intervengono Giovanni Ferri (LUMSA Università Maria SS. Assunta di Roma), autore del libro ‘SRI funds. I fondi eticamente orientati e la finanza sostenibile’, Maria Cristina Rossi (Università di Torino), autrice del libro ‘Wealth and Homeownership. Women, Men and Families’ e Giovanna Paladino (Direttore Museo del Risparmio). Modera: Massimiliano Sciullo, giornalista di Torino Oggi.

Destinatari: adulti
Orario: 18.00 – 20.00
Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria via mail a prenotazioniMDR@operalaboratori.com.

Il progetto SAVE
 

Il Museo del Risparmio, Bei Institute e Italscania, condividono l’idea che la responsabilità sociale si dimostri soprattutto attraverso le azioni. Da questa comune convinzione è nato SAVE, un progetto itinerante innovativo dedicato in primo luogo alle scuole, per aumentare la consapevolezza delle giovani generazioni sui temi dell’educazione finanziaria e della sostenibilità ambientale.

Uso consapevole del denaro e abitudine allo «spreco zero» rappresentano infatti due competenze di cittadinanza imprescindibili nell’ottica di favorire una crescita sostenibile e diffusa.

Il nostro Paese mostra ancora gap da colmare su entrambi i fronti: il livello di alfabetizzazione finanziaria risulta essere modesto, in particolare tra gli adolescenti, e in materia di educazione alla sostenibilità ci sono ancora ampi margini di sviluppo. Le Istituzioni si stanno muovendo in entrambe le direzioni, come dimostra la creazione nell’agosto 2017 del Comitato Nazionale di Educazione Finanziaria presso il MEF, e la presentazione del documento di posizionamento strategico dell’Italia sul tema dell’Economia Circolare nel novembre 2017.

Ma anche i privati, facendo sinergia col settore pubblico e rendendo disponibili risorse e know how specializzato, possono e devono agire come acceleratori di questi processi. 

Il ‘Discovery Truck’
Protagonista del progetto SAVE sarà il ‘Discovery Truck’ un camion Scania dotato di rimorchio speciale, allestito in modo da proiettare contenuti multimediali e offrire laboratori didattici elaborati dal Museo del Risparmio. Il truck si muoverà lungo un percorso fatto di 22 tappe, a partire dalle Regioni dell’Italia centrale colpite dal recente terremoto. Dalle Marche si arriverà al Lazio, passando per Umbria, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Campania. Simbolicamente, si è scelto di far coincidere la prima tappa (Pesaro) con la Giornata Mondiale del Risparmio, che si celebra il 31 ottobre di ogni anno. 

Nella fase pilota del progetto, che si svolgerà da ottobre 2018 a aprile 2019, per ciascuna delle tappe coinvolte potranno essere accolti fino a 300 studenti. La partecipazione alle attività sarà gratuita e su prenotazione obbligatoria. Gli Uffici Scolastici Regionali sono stati allertati al fine di dare massima comunicazione dell’iniziativa.

Al termine delle visite programmate con le scuole, la struttura sarà a disposizione dei partner per eventi di sensibilizzazione sui temi chiave del progetto.

L’offerta educativa
L’offerta educativa, a cura del Museo del Risparmio, sarà rivolta alle scuole primarie e secondarie di I e II grado, e comprenderà tre diversi percorsi multimediali (storia della moneta; dalla moneta alle bolle speculative; strumenti finanziari) e due laboratori ludico-didattici (Recuperino – Il riciclo a misura di bambino e Giramondo – Il mio viaggio a impatto zero).

Il laboratorio Recuperino farà ragionare i bambini sull’economia circolare attraverso l’esperienza del riciclo e del riutilizzo dei materiali di scarto.

Il laboratorio Giramondo promuoverà la consapevolezza in tema di sostenibilità ambientale applicata al settore del turismo, coinvolgendo i ragazzi un quiz a squadre.

L’iniziativa permetterà di mettere a frutto l’esperienza pluriennale del Museo del Risparmio nel veicolare contenuti di educazione finanziaria avvalendosi del game-based learning e della multimedialità, combinandola con la sensibilità di Scania in materia di mobilità sostenibile e con le competenze di EIB Institute nel selezionare e supportare l’innovazione sociale.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo