Seguici    
Accedi
 

WOW! La fiaba di Cenerentola rivive a Torino dal 9 al 12 gennaio

 WOW! La fiaba di Cenerentola rivive a Torino dal 9 al 12 gennaio

 

Una magnifica scenografia, splendidi costumi, un testo poetico, danze e balletti. E quel “recitar cantando” tipico del genere del melodramma giocoso. La Cenerentola di Gioacchino Rossini può far persino dimenticare quel “Bibbidi Bobbidi Boo!” del cartoon di Disney che ha riempito i sogni di tanti bambini dagli anni 50 in poi a favore del pinpante “Zitto, zitto: piano, piano: senza strepito e rumor” del compositore pesarese.

La fiaba di Perrault, il libretto di Ferretti, la musica di Rossini e la popolarità di una vera star internazionale: Angelina/Cendrillon, la povera e maltrattata fanciulla che alla fine si riscatta sposando un bellissimo principe. Se a questi ingredienti si aggiungono l’entusiasmo di più di 1000 ragazzi selezionati con un bando nelle scuole di Torino e Provincia e i loro insegnanti, giovani cantanti lirici professionisti e i maestri dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai diretta da Giuseppe La Malfa, il risultato è “WOW! World. Orchestra. Wonderful. La fiaba di Cenerentola” in programma all’Auditorium Rai Arturo Toscanini di Torino il 9, 10 e 11 gennaio per scuole aderenti al progetto e il 12 gennaio alle 16.00 con l’ultima rappresentazione aperta a tutti.

Nato tre anni fa con l’obiettivo di avvicinare giovani e giovanissimi alla musica classica e al teatro, il progetto è stato realizzato grazie all’impegno dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai in collaborazione con MIUR – Ufficio Scolastico Regionale Piemonte, Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo, Assessorato all’Istruzione e all’Edilizia Scolastica della Città di Torino e con la partecipazione del Centro di Produzione TV Rai di Torino che ha messo in campo le proprie competenze specifiche per le scenografie, i costumi, le luci e il trucco.

Gli attori della Compagnia Venti Lucenti con Manu Lalli, che firma la regia e la riduzione scenica, hanno lavorato con impegno per mesi al riadattamento dell’opera in modo da coinvolgere bambini e ragazzi nel ruolo di attori e spettatori attivi e far passare un messaggio educativo agli studenti provenienti soprattutto da istituzioni scolastiche di zone periferiche e da contesti sociali disagiati e problematici. Il progetto infatti, mette al centro temi quali la socializzazione, l’inclusione, l'autostima e la collaborazione tra pari e si rivolge a bambini e ragazzi provenienti da scuole già impegnate in progetti di inclusione, recupero e sostegno e di lotta alla dispersione scolastica.

Completano il cast il Coro di Voci Bianche delle scuole di Torino e Provincia istruito da Andrea Sardi, le voci dell’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino Marta Pluda (Angelina, detta Cenerentola), Antonio Garés (Principe di Salerno), William Hernandez (Dandini), Adriano Gramigni (Barone di Montefiascone).

«L’incontro fra Rossini e la fiaba con poteva che portare alla realizzazione di un’opera straordinaria – spiega nelle note di regia Manu Lalli – Cenerentola resta infatti ancora oggi, a oltre duecento anni dal suo debutto, una delle opere più rappresentate del Maestro. Ma Cenerentola è anche molto di più. È la storia di un riscatto sociale che avviene attraverso la propria bontà e la propria intelligenza, la storia di una ragazzina che sogna in attesa di un domani migliore di quello nel quale vive, fatto di sorellastre maligne e di un patrigno cialtrone”.

Per Informazioni sull’acquisto dei biglietti per la rappresentazione del 12 gennaio: 011.8104653 – biglietteria.osn@rai.it www.osn.rai.it

Tags

Condividi questo articolo